Prepararsi agli esami Cambridge English: le nostre dritte

I miei consigli per prepararsi al meglio agli esami Cambridge English e ottenere i punteggi che desideri.

Se mi chiedessero qual è la canzone che più rappresenta la fase di preparazione a una certificazione d’inglese, non avrei dubbi.

Questa:

Che si tratti del First Certificate in English (FCE), dell’Advanced Certificate (CAE), del Business English Certificate (BEC) o degli esami IELTS (ah, se non ricordi bene le differenze tra questi, ne ho parlato proprio qui), prepararsi a uno degli esami Cambridge English è una vera sfida.

Vediamo il lato positivo: in compenso l’esame di maturità o l’idoneità linguistica dell’università ti sembreranno delle bazzecole (tipico termine inglese).

Quindi, se non ti fai spaventare facilmente, questo articolo è per te: tra poco vedremo insieme degli accorgimenti semplici per familiarizzare al meglio con le materie d’esame.

E, anche se ti fai spaventare facilmente, è per te: nei prossimi paragrafi vedrai che non c’è niente di troppo arduo in quello che ti consiglio di fare, anzi: ti sentirai molto più tranquillo.

Partiamo da una domanda importante:

Come faccio a sapere quando sono pronto per sostenere un esame Cambridge??”

La risposta è molto semplice.

Vai sul sito del Cambridge Assessment English. Da lì, potrai trovare una simulazione di lettura e ascolto dell’esame prescelto da scaricare e completare. Nel pacchetto ti verranno date anche le soluzioni del test che ti serviranno per l’autovalutazione. Se il tuo risultato si avvicinerà di 5-10 punti al punteggio utile per superare l’esame, saprai che sei al livello giusto per iniziare a prepararti seriamente.

In caso contrario, potrai orientarti su un esame meno complesso.

Bene, veniamo a noi ora.

Come puoi prepararti al meglio per sostenere un esame Cambridge?

Per prima cosa, è importante comprare il libro di testo relativo all’esame.

È una spesa aggiuntiva, lo so, ma contiene materiali, esercizi pratici e simulazioni fondamentali.

Tuttavia, ti do subito una brutta notizia.

Il libro di testo, per quanto importante, non sarà sufficiente per raggiungere il punteggio che ti sei prefissato.

Per arrivare davvero preparato, è necessario svolgere un bel lavoro su tutte e quattro le aree di competenza linguistica:

  1. lettura
  2. ascolto
  3. scrittura
  4. conversazione.

Diamo un’occhiata a ognuna di queste aree più nel dettaglio.

Lettura

Per leggere e comprendere in maniera fluida, a partire da 2 mesi prima dell’esame, dovresti prendere la buona abitudine di leggere articoli in inglese per almeno 30 minuti al giorno.

Ti consiglio siti d’informazione come questi:

  • BBC Business troverai notizie generali dal Regno Unito e dall’Europa.
  • New York Times per leggere notizie generali dagli Stati Uniti.
  • The Guardian contiene notizie e servizi speciali dal Regno Unito.
  • National Geographic produce servizi e documentari per gli appassionati di ambiente e natura.

Un altro consiglio che ti do è quello di acquistare un piccolo taccuino da tenere vicino durante la lettura e di annotarci tutte le nuove parole ed espressioni che incontri.

Ascolto

Comprendere una conversazione in inglese “originale” è una delle cose più difficili in assoluto.

Però, per fortuna, in giro ci sono degli ottimi podcast (di cui molti gratuiti) per chi vuole abituarsi a sentir parlare inglese.

Ecco quelli che preferisco:

6 Minute English

Questo frizzante podcast della BBC chiamato “Inglese in 6 minuti” è un’ottima risorsa per gli studenti dal livello Pre-Intermediate in su. I podcast sono divertenti, istruttivi e vengono forniti con una trascrizione e una lista delle parole utilizzate per aiutarti a migliorare il tuo vocabolario.

The English We Speak

È un podcast di 3 minuti, sempre della BBC, che ti farà scoprire frasi e modi di dire recentemente “adottati” in lingua inglese. Include anche una trascrizione completa.

60 Second Science Podcast

Questo podcast, invece, è in inglese americano. Riporta notizie di nuove invenzioni e progressi scientifici. Nonostante il titolo del podcast sia “60 secondi di scienza”, in realtà dura tre minuti, quindi ci sono abbastanza contenuti per esercitarsi.

Quello che ti consiglio è di ascoltarne almeno uno al giorno e di annotare nel tuo taccuino ogni nuova parola o frase che incontri.

Oltre ai podcast, anche i video sono un modo efficacissimo per esercitare le tue capacità di comprensione.

Vai su Youtube e cerca:

Vox

All’interno del canale Youtube di Vox puoi trovare video da 5 a 10 minuti focalizzati sulla società e sulla cultura popolare.

Ted Ed

TED Ed, lo spin-off di animazione di TED, può rivelarsi un’opzione migliore rispetto al sito “padre” TED per chi vuole esercitarsi: l’audio è ancora più chiaro e pulito e l’animazione facilita la comprensione.

Scrittura e conversazione

Veniamo ora alle due aree che hanno a che fare con l’utilizzo della lingua da parte nostra: scrittura e conversazione.

Come fare per allenarsi bene in questi campi?

Se hai qualche amico straniero, sicuramente incrementare i contatti con lui è una cosa che ti può servire.

Così come ti consiglio di sfruttare tutte le occasioni che ti offre la tecnologia: non dimentichiamoci che la funzione per cui sono nati i social è quella di connettere le diverse persone di tutto il mondo.

Quindi perché non dialogare, in inglese, con altri utenti che condividono le tue passioni, chiedere informazioni, commentare? Sono ottimi modi per allenarti perché ti porteranno a confrontarti con la lingua in maniera estremamente viva.

C’è un ma.

A parte individui straordinariamente antipatici, che mi auguro tu non incontri, o straordinariamente pazienti, gli amici o i contatti con cui potrai sentirti o chattare, probabilmente non ti faranno notare tutti gli errori nel tuo modo di esprimerti e le formule migliori che potresti usare.

Quindi, senza saperlo, potresti portarti avanti degli erroracci fino all’esame.

Come fare, quindi?

Questa è proprio una delle eventualità a cui ho pensato quando ho deciso di rinnovare completamente il corso YES! Inglese.

Mi piaceva l’idea di poter permettere a persone con diversi livelli di inglese e diversi obiettivi di confrontarsi costantemente con dei tutor madrelingua, dovunque fossero e senza bisogno di spostarsi, e di allenarsi a scrivere nella maniera più varia e pragmatica possibile.

Dopo gli ultimi mesi di lavoro, sono davvero orgoglioso del risultato.

La nuova versione di YES! Inglese, oltre a permetterti di esercitare grammatica, lettura e ascolto con moduli specifici, è davvero un unicum nel panorama italiano dei corsi online per quel che riguarda scrittura e dialogo.

Abbiamo infatti voluto dei tutors madrelingua certificati che affianchino i diversi allievi, insegnando come esprimersi in modo chiaro ed eloquente in inglese.

Se anche tu sceglierai YES! Inglese come tanti altri studenti, potrai dialogare con i tuoi tutors sugli argomenti che più vuoi allenare, senza muoverti da casa o dal luogo che preferisci, ed esercitare la scrittura durante gli open task sempre compresi nel corso.

Pensaci!

Le iscrizioni a YES! Inglese sono però attualmente chiuse. Se vuoi sapere quando riapriranno, iscriviti (gratuitamente) alla nostra community dove potrai ricevere ogni giorno consigli, suggerimenti e tips di vario genere per migliorare il tuo inglese, e conoscere, confrontarti, allenarti con tanti altri utenti che hanno il tuo stesso obiettivo.

Break a leg!

PUBBLICATO DA:

PUBBLICATO IL:

PUBBLICATO IN:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *