“To make” o “to do”? Questo (non) è il problema

Sei indeciso su come tradurre in inglese il verbo ‘fare’ e non sai se utilizzare ‘to make’ o ‘to do’? In questo articolo vediamo insieme quando si usano questi due verbi e come evitare errori.

Oggi, prima di parlare di grammatica, voglio metterti a parte di una bella novità.

Da quest’anno, YES! Inglese avrà un nuovo logo.

Dopo diversi anni era venuto il momento di cambiare: il nuovo corso, con i contenuti completamente rinnovati e inediti per il mercato italiano, si meritava una firma diversa.

Così, abbiamo deciso di lanciare un contest online per la sua realizzazione.

Nel brief abbiamo chiesto un logo moderno e giocoso, che mantenesse lo spirito originario di YES! Inglese.

Hanno partecipato decine di grafici da tutto il mondo, e, alla fine, ci sono arrivate circa 50 proposte (alcune carine, altre decisamente meno).

Dopo circa tre settimane di lavoro, ecco il risultato finale:

Che te ne pare? Ti piace?

Sai che mi aspetto una sola risposta: YES! 😉

Oggi te ne ho voluto parlare sia per condividere con te questo pezzettino di storia del corso, sia per un’incertezza meno entusiasmante che mi ha assalito.

Quando scrivevo il brief per i grafici, infatti, mi ha preso un dubbio amletico.

Dovevo scrivere:

to do the new logo

oppure

to make the new logo“??

In inglese, infatti, può essere molto difficile scegliere tra “to do” e “to make”. La sfumatura di significato che differenzia i due verbi è minima e spesso ci confonde.

Per questo ho chiesto ai ragazzi di Fluentify di mettere nero su bianco, una buona volta, quali sono gli usi corretti dell’uno e dell’altro.

Ecco quindi le regole brevi ma definitive da imparare per gestire alla grande le tue comunicazioni in inglese. Dopo queste, evitare gli errori sarà semplicissimo.

TO DO: QUANDO SI USA?

Students who do their homework are more conscientious | Daily Mail ...
  1. Quando ti riferisci a lavori, incarichi e responsabilità varie che non producono oggetti fisici. – Have you done your homework? – I wouldn’t like to do that job.
  2. Quando ti riferisci ad attività in generale senza scendere nei dettagli. – Hurry up! I’ve got things to do! – Is there anything I can do for him?
  3. Se il contesto è molto informale, puoi usarlo per sostituire verbi dal significato più specifico. – Do I need to do my hair? (do=brush) – Have you done the dishes yet? (do=washed) – I’ll do the kitchen if you do the lawns. (do=clean)

QUANDO SI USA TO MAKE?

Crafty Carers: Making jewellery with Gill – Carers Leeds
  1. Ogni volta che costruisci, crei o produci qualcosa che prima non esisteva.
  2. In cucina. – make a cake – make a cup of tea – make dinner
  3. Se vuoi parlare di una reazione a qualcosa/qualcuno. – Onions make your eyes water. – You make me happy.
  4. In caso di piani e decisioni. – make a choice – make arrangements
  5. Se descrivi l’origine di un prodotto o i materiali utilizzati per fare qualcosa.

– My wedding ring is made of gold – Wine is made from grapes – The watches were made in Switzerland

Detto questo, che ne dici: useresti “to do” o “to make” per riferirti alla creazione del nostro nuovo logo?

Se non sai rispondere, consiglio di risalire di qualche paragrafo 🙂

Se invece la differenza tra “to do” e “to make” ora ti è chiara, ti consiglio di metterti subito alla prova iscrivendoti (gratuitamente) alla nostra community dove potrai ricevere ogni giorno consigli, suggerimenti e tips di vario genere per migliorare il tuo inglese, e conoscere, confrontarti, allenarti con tanti altri utenti che hanno il tuo stesso obiettivo.

Break a leg!

PUBBLICATO DA:

PUBBLICATO IL:

PUBBLICATO IN:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *