Could, Should o Would? I tre dell’Ave Maria

Li trovi dappertutto e li confondi sempre? Quando li devi utilizzare tu il più delle volte inventi un nuovo composto di “can”? In questo articolo vedremo dei modi semplici per comprendere bene quando e come vanno utilizzate le tre famose forme verbali: could, should e would.

Leggi questa frase:

“Dovrei studiare, ma se non dovessi farlo, vorrei viaggiare e potrei anche imparare l’inglese”.

Bravo Andre’, hai centrato perfettamente: il punto è tutto in quel ‘potrei anche’!

Dilemmi esistenziali a parte, come tradurresti questa frase in inglese?

Se non ne hai la minima idea, non temere: alla fine dell’articolo ti darò la soluzione.

Prima, però, voglio parlarti degli utilizzi e delle principali differenze tra i 3 verbi “Could”, “Should” e “Would”.

Innanzitutto, cosa li accomuna?

Tutti e tre servono per parlare di situazioni/eventi possibili e futuri.

Vediamo ora in dettaglio le differenze tra i 3, e come tenerle bene a mente.

COULD

Could viene utilizzato soprattutto per parlare di un’azione o un evento possibili, ma su cui non c’è certezza.

– e.g. Iris could visit us on Sunday.

Iris potrebbe farci visita domenica, come anche no: magari ha altri impegni.

Userai could anche per dire perché l’azione è possibile ma non certa.

-e.g. Iris could visit us on Sunday, but she would rather hang out with her boyfriend

Potrebbe farci visita, ma magari preferisce uscire con il suo ragazzo.

– e.g. Iris could visit us on Sunday, if she is not working

Ci verrà a salutare, sempre se non deve lavorare.

Per ricordartelo più facilmente, pensa che questo verbo fa un po’ il paio con la formula italiana ‘potrei, ma non so se voglio‘.

Passiamo ora a would.

WOULD

Would si utilizza per parlare di situazioni possibili o immaginarie, ambientate nel futuro. Spesso la possibilità di cui si tratta non si realizzerà.

-e.g. Iris would visit us on Sunday, if she had a car

Qui, Iris vorrebbe passare a trovarci ma non ha una macchina.

-e.g. Iris would visit us on Sunday, but her boyfriend is in town

In questo caso Iris passerebbe a visitarci solamente se non avesse l’opportunità di uscire con il suo ragazzo, che si trova in città.

In questo caso, la formula italiana che può aiutarti a memorizzarlo è: ‘vorrei, ma non (so se) posso’.

Infine, eccoci arrivati a should.

SHOULD

Should si usa per parlare di una necessità, per dare consigli o un’opinione.

-e.g. Iris should visit us on Sunday because we haven’t seen her in a while

Con questa frase esprimiamo il fatto che sarebbe una buona idea se Iris venisse a trovarci.

-e.g. Iris should visit us on Sunday if she wants to see us before we go away

E qui, Iris dovrebbe passare a farci visita perché poi andremo via.

Ed eccoci arrivati al momento della traduzione.

All’inizio dell’articolo ci siamo chiesti come si dice, in inglese: “Dovrei studiare, ma se non dovessi farlo, vorrei viaggiare e potrei anche imparare l’inglese”.

La risposta è…. rullo di tamburi…

“Oh, I really should study/work but if I didn’t have to do it, I would like to travel and I could also learn English”.

  • Studiare/lavorare è un obbligo (per questo ho utilizzato “should”).
  • Il fatto di viaggiare invece di lavorare è una situazione ahimè immaginaria (così ho scelto “would”).
  • Mentre il fatto di imparare l’inglese è un evento possibile – da qui l’utilizzo di “could” – che diventa quasi certo se la persona in questione lo studia con YES! Inglese. 🙂

Bene. Spero che questo articolo ti sia stato utile e abbia chiarito alcuni dubbi.

Se è così, ti consiglio di metterti subito alla prova e iscriverti (gratuitamente) alla nostra community dove potrai ricevere ogni giorno consigli, suggerimenti e tips di vario genere per migliorare il tuo inglese, e conoscere, confrontarti, allenarti con tanti altri utenti che hanno il tuo stesso obiettivo.

Break a leg!

PUBBLICATO DA:

PUBBLICATO IL:

PUBBLICATO IN:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *